filarmonicidisancarlocanavese

LA NOSTRA STORIA


I Filarmonici di San Carlo nascono nel 1984 a San Carlo Canavese. Il gruppo si forma per volontà dell’allora sindaco, Domenico Baima, che voleva dare al paese una banda musicale, supportato in questo progetto dal prevosto don Giovanni Boasso, che con entusiasmo mise a disposizione i locali per le prove. In pochi mesi la banda tiene il suo primo concerto.

foto storica
Santa Cecilia 1985

Il presidente, dalla nascita del sodalizio e per undici anni, è Renato Vallino, coadiuvato da un valido Direttivo, formato per lo più da genitori degli strumentisti. Dal 1995 al maggio 2014 il direttivo è stato guidato da Ugo Papurello, attuale sindaco, anima e cuore del sodalizio, punto di riferimento per soci e strumentisti. Da settembre 2014 l’incarico di Presidente dei Filarmonici di San Carlo è condotto con entusiamo e passione da Costantino Perrucci, già membro «storico» del direttivo.

La breve storia de I Filarmonici è costellata da vari momenti importanti e significativi: il 2 dicembre 1984 viene celebrata la prima Santa Cecilia, con la benedizione del gagliardetto, disegnato dal presidente Vallino. Vengono festeggiati con varie iniziative culturali: il decennale di fondazione; il 15° e il 20°: in questa occasione nel 2004, per la prima volta, il gruppo si esibisce in «San Carlo Ouverture», composizione commissionata dal presidente Ugo Papurello e scritta appositamente per loro dal maestro Lorenzo Pusceddu. Per l’anniversario «d’argento» nel 2009 vengono organizzate alcune serate musicali e letterarie con l’intervento degli scrittori Bruno Gambarotta e Andrea Vitali, che per l’occasione ha dedicato ai Filarmonici il suo romanzo «Almeno il cappello».

I Filarmonici si sono gemellati con altre formazioni bandistiche, tra le quali si ricordano la Banda Folcloristica di Castello Tesino, la Filarmonica Santa Cecilia di Bagnone, la Banda Cittadina di Trento, le bande di Sant’Ambrogio sul Garigliano e di Cavarzere (Venezia). Nel giugno 2016 I Filarmonici hanno partecipato a «Omegna in Banda» sulle rive del Lago d’Orta. Una menzione particolare va alla Ortsmusikappelle di Munderfing (Austria): i musicisti austriaci con i loro caratteristici costumi hanno sfilato, oltre che a San Carlo, anche a Torino e i giovani musicisti sancarlesi nel giugno del 2017 hanno suonato a Munderfing e a St. Pantaleon in un raduno di ben 45 formazioni bandistiche, rappresentando con onore il nostro paese.

Dal 1984 ad oggi hanno curato la direzione artistica i maestri: Ugo Bairo, Luigi Picatto, Fulvio Massa Bova e, dal 1998, Massimiliano Mittica.

Fondamentale è l’attività didattica e formativa per avvicinare i ragazzi alla musica. Accanto alle classiche lezioni individuali di solfeggio e di strumenti a fiato e percussioni tenute da insegnanti diplomati in Conservatorio, si svolge musica d'insieme nella formazione della Junior Band e si organizza uno Stage Musicale Estivo - giunto alla 12° edizione.